Modellare il legno con l’ausilio della fresa: come fare?

Modellare il legno con l’ausilio della fresa: come fare?

27/06/2022 Off Di Jasmine

La fresa è uno strumento che, dotato di punte o lame rotanti, è in grado di modellare, incidere o spianare il legno. In base al risultato che vogliamo ottenere, dobbiamo scegliere la giusta tipologia di fresa.

L’arte di spianare (o piallare) il legno

Si tratta di un’operazione un po’ sottovalutata, nel senso che si potrebbe pensare, sbagliando, che per spianare ill legno, cioè renderlo liscio e regolare, si possa utilizzare indifferentemente un tipo di fresa oppure un’altra. Invece, per ogni intervento che vogliamo realizzare sul nostro pezzo di legno, va utilizzato lo strumento giusto; in questo caso, significa utilizzare la fresa più efficace per spianarlo, risparmiando magari anche una parte del nostro prezioso tempo e facendo meno fatica. Possiamo dire di avere eseguito una buona piallatura del legno quando questo è diventato perfettamente liscio, in maniera uniforme lungo tutta la sua superficie. La fresatura è un tipo di lavorazione attraverso la quale si riesce a sagomare il legno, eseguire delle decorazioni sulla sua superfice. La fresa livellatrice per piallare il legno è in grado di eseguire anche ribassi, smussi, decorazioni di vario genere. La fresa Boss tornado è tra le migliori. E’ dotata di tre lame in metallo duro sui quattro lati, è un attrezzo molto robusto, quindi se ne garantisce la durevolezza nel tempo. Collegandovi al link https://www.fraisertools.com/it/fresa-per-spianare-legno.html troverete tutti i dati tecnici dei vari modelli di frese per spianare il legno. Un altro modello di spianatrice per legno molto performante è Tornado costituita di acciaio ad alta resistenza, coltellino in metallo ben tre volte più duro rispetto alle altre frese per spianare il legno.

Cosa identifica una fresa come una piallatrice del legno?

Le caratteristiche che deve possedere una buona fresatrice del legno sono: precisione delle lame, potenza se è elettrica, infatti anche il livello di pressione che viene esercitate dalle punte o dalle lame sul legno, ne determinano una buona piallatura. o dei veri e propri scalpelli rotativi che permettono di portare a termine numerosi tipi di lavoro su diversi materiali. Ogni singola fresa possiede determinate caratteristiche che vanno tenute in considerazione e rapportate al tipo di legno e al tipo di piallatura che si vuole eseguire sullo stesso. La differenza principale tra un modello di fresa e un altro è costituito dalle lame che, giustamente, sono diverse a seconda del tipo di intervento da realizzare e su quale materiale. Le frese più adatte sono generalmente quelle dotate di lame a disco rotante, perché esercitano pressione sulla superficie di legno durante il loro movimento rotatorio, ma senza eccedere e quindi senza rischiare di danneggiare, incidere accidentalmente il legno che vogliamo trattare.

La piallatura del legno di testa

L’operazione di livellatura del cosiddetto legno di testa, cioè di quello che occupa il lato maggiormente esposto e in vista, oppure che costituisce un punto portante che deve essere pertanto maggiormente robusto, va gestita diversamente rispetto alla normale piallatura che si esegue su altre parti in legno. Bisogna prestare ancora più attenzione e delicatezza. E’ molto importante regolare al minimo il movimento in sporgenza del tagliente della fresa, per evitare che quest’ultimo si spezzi. Infatti, il legno di testa è molto più duro da trattare delle altre superfici in legno. E’ possibile, supportati da un adeguato modello di fresa, eseguire la piallatura partendo da entrambi i lati della testa del legno proseguendo poi verso la parte centrale.